Simone Mimmi, bolognese, è “Il Più Bello per il Cinema”

3272

La severa ed avveduta Giuria, tutta femminile, che ha proclamato i vincitori de “Il Più Bello d’Italia” in Liguria, a Borghetto Santo Spirito, la settimana scorsa ha decretato che il “Più Bello per il Cinema” 2021 è il bolognese Simone Minni, ventitreenne. L’ambita fascia, vinta nei tanti anni del Concorso da personaggi poi divenuti importanti della fiction e del grande schermo, gli è stata assegnata dalla modella Nina De Caprio, madrina della manifestazione, e dal popolare giornalista Edoardo Raspelli. Operatore tecnico in una azienda di servizi, amante della politica, del coinvolgimento sociale e dell’impegno sindacale, Simone (nella foto di Giancarlo JC Teddi) ha colpito tutti per simpatia, proprietà di linguaggio ed indubbio charme sulla passerella, ma anche ai casting rigorosi, svolti presso la sede del Comune, in cui ci sono state prove di cultura, espressione corporea e talento. Lo hanno festeggiato in tantissimi, venerdi 27 agosto, nel corso di un grande happening, maxitorta compresa, con numerose modelle ed operatori della moda e dell’informazione, alla discoteca “Cuore Matto” di Reggio Emilia, con il corollario di numerose concorrenti di Miss Mondo e il sostegno dell’inseparabile fidanzata, anche lei modella emergente in lizza nel prestigioso concorso internazionale femminile. Simone vorrebbe ora dimostrare doti e capacità espressive, oltre all’eccellente ambito fisico, nel campo della recitazione. Cominciando da qualche casting televisivo e cinematografico. Speriamo che la Film Commission e qualche produzione attenta, a partire dalla sua città, ne valorizzino e promuovano le tante lodevoli qualità. Il “+ Bello per il Cinema” delle Due Torri si propone anche per pubblicità, documentari e spot, video e shooting fotografici. Tanti lo vedrebbero assai bene anche a “Uomini e Donne” o a “Temptation”, alla loro ripresa effettiva. Di Simone, fenomeno non frequente tra i suoi coetanei, va anche apprezzato l’impegno sociale: è attivo militante sindacale, attivo nel campo dei diritti e della dignità del lavoro e della partecipazione dei cittadini. Un ragazzo non solo bello, quindi. Ma attento alla realtà che lo circonda, seriamente impegnato e ricco di passione civile e di entusiasmo. Chi fosse interessato a proporre qualche progetto interessante può contattare la Redazione di City. Simone lo merita davvero, il successo che sogna, perchè possiede virtù e valori positivi che ne fanno un modello adorabile da seguire e valorizzare. E non solo in passerella. (m.g.)