Raspelli con Nina De Caprio alla finale del “Più Bello”: cibo e bellezza, i consigli utili

3073

Edoardo Raspelli, il più popolare “gastrocronista” della Penisola, sarà a Borghetto Santo Spirito, domenica 22 agosto, con la bellissima Nina De Caprio e molti altri VIP alla Finale Nazionale Del “Più Bello d’Italia”, originale concorso di Silvio Fasano, importante fenomeno di costume da ormai quattro decenni, a cui stanno accorrendo, da tutte le regioni del Belpaese, i venticinque superfusti tra cui sarà scelto il Reginetto tricolore 2021. Lo abbiamo incontrato mentre, con meritato orgoglio, riascoltava “La nonna e la frittata”, canzone che ha realizzato con il maestro Berlincioni (Edoardo ha, gli amici lo sanno, un segreto – ma neanche tanto – amore per reinterpretare da par suo melodie canore raffinate). A settembre inizierà un nuovo programma televisivo nazionale, in viaggio per la penisola. Avrà, nella finale ligure, al suo fianco la madrina Nina De Caprio, prorompente modella ed influencer di spicco. Un bel guardare, Edoardo? “Si. La seguo da anni. E’ talmente bella che non avrebbe nemmeno bisogno di truccarsi. Come mio nonno Edoardo, tenente dei Carabinieri Reali, mio papà Peppino (classe 1907!) adoro la classe accompagnata dalla semplicità. La ragazza, insomma, “della porta accanto”. Una Miss ideale, senza, ma proprio senza, trucco.” Come dargli torto? Edoardo. Dicci una cosa. Questi ragazzi italiani, con sportività e divertimento danno vita al Concorso tutto al maschile e stanno arrivando in Liguria. Che consigli gli daresti? Cibo e bellezza, Insegnaci qualche inedita suggestione e riflessione, come sai fare tu.

“Cercate di non farvi prendere dalla gola; sin da giovani non solo fate movimento e sport, ma state attenti alle quantità di quello che mangiate.Me – da bambino – mi chiamavano Mathausen ,come il famigerato campo dì concentramento nazista ,tanto ero magro… Sono uno stecchino nelle fotografie che mi ritraggono negli Anni ‘70, sui luoghi dei più terribili Anni di Piombo( l’omicidio Calabresi…) . La mia svolta è stata quando Cesare Lanza ,direttore del mio giornale, il Corriere d’Informazione, mi obbligò ad andare nei ristoranti (da”inatteso cliente qualunque pagante “) e recensirli! Obbedii ( il mio spirito di sacrificio è sempre stato sconfinato) ma sono passato, tra il 1975 ed il 2011 dai 60 chili ai 126. Oggi sono attorno ai 106.” Magari, concluderemmo noi, con qualche aiuto, meglio se naturale a a base di erbe. Ce ne sono di ottime per favorire il detox e la perdita dei chili di troppo.

Grazie per l’intervista a Edoardo Raspelli. Tutti in piazza Pelagos, a Borghetto Santo Spirito, domenica 22 agosto, dalle ore 21 e 30.