Malaika, da Torino a Praga sul podio, trionfa l’astro nascente della canzone

822

Malaika, si sa, vuol dire “angelo”, un po’ in tutte le lingue semitiche, e persino in swahili. Un angioletto brillante e sicuro di sè, mamma torinese e padre tanzaniano, di inusitato talento, che da qualche mese fa parlare di sè per un colore vocale unico, da vero talento nascente. La quattordicenne torinese, dopo un brillante piazzamento a Sanremo Junior, è corsa a Praga, per partecipare, con la sua voce originale e di straordinaria carica timbrica ed emotiva, al più importante e prestigioso concorso canoro giovanile internazionale che si svolge, annualmente, nella Repubblica Ceca, il Bon Art Junior Fest.

Accompagnata dalla mamma Loredana e dal manager e talent scout Eugenio Cuffia, che con “Anteprima Events” segue importanti kermesse sportive, musicali ed artistiche in Europa e Africa, Malaika Msigwa tra le centinaia di iscritti, provenienti da decine di nazioni, ha conquistato il secondo posto con “Halleluja” di Cohen, sbalordendo pubblico e critica per le caratteristiche espressive davvero peculiari, ed una gestualità da vera star nonostante la giovanissima età. Un viso ed un carattere da “nuova Cleopatra”, come l’ha definita con sapiente apprezzamento il celebre cantautore Franco Fasano (che l’ ha ascoltata a Sanremo ed è rimasto subito rapito dal talento della ragazza), una estensione vocale ragguardevole ed una padronanza lusinghiera dei colori melodici, ha fatto tremare di emozione il piu’ importante teatro praghese per storia e tradizione, il Divadlo Hybernia, infiammando l’attenta platea con il celebre brano del cantautore canadese Leonard Cohen scritto nel 1984.

Oggi, la nuova sorpresa: un bel video musicale di Zara Edizioni con uno dei più collaudati inni natalizi, “All i want for Christmas is you”, singolo della magica Mariah Carey del 1994. E della cantante, attrice e produttrice di Huntington la giovane singer torinese mima con ironia e sicurezza gestualità e movenze, creando un divertito ed efficace esito espressivo, ricco di tonalità e policromie timbriche. Sotto, Malaika con la mamma Loredana, il primo classificato e Eugenio Cuffia.

Lo straordinario talento di Malaika merita attenzione e, ovviamente, di essere osservata da qualche importante realtà artistica nazionale, che ne curi con il livello e la qualificazione dovuta la crescita e lo sviluppo professionale. Per il video, assolutamente da vedere, il link è