Da Comune e Città Metropolitana un invito alla Regione: “affrontare insieme i bisogni dei bambini per trovare soluzioni condivise”

540

Da Città di Torino e Città Metropolitana di Torino un invito rivolto alla regione Piemonte di istituire “uno o più gruppi di lavoro, o un tavolo regionale, inteso come strumento di partecipazione, rappresentativo di tutte le istanze e di tutti i soggetti coinvolti” per affrontare con spirito unitario la grave situazione che sta vivendo il mondo dei servizi per l’infanzia. In una lettera firmata congiuntamente da Antonietta Di Martino e Barbara Azzarà, rispettivamente assessora all’Istruzione del Comune e consigliera delegata all’Istruzione della Città Metropolitana, e inviata all’assessora regionale Elena Chiorino, si esprime la necessità di compiere riflessioni, decisioni e scelte unitarie “per giungere a posizioni e a ipotesi operative condivise, pur nella specificità dei nostri territori, su una tematica strategica che riguarda il nostro futuro”.

“È evidente – proseguono Di Martino e Azzarà – che l’auspicata riapertura dei servizi comporterà una profonda revisione della loro organizzazione e fruizione ai fini della costruzione di un impianto adeguato ai bisogni educativi dei piccoli utenti ed al sostegno delle loro famiglie, nonché rispettoso delle esigenze di salute di tutte le persone interessate. Tutti noi rappresentanti delle istituzioni coinvolte dovremo quindi affrontare sfide nuove mai affrontate in precedenza e per un tempo di cui non conosciamo la durata”, per poter presto “riprendere a garantire percorsi educativi di qualità” in piena sicurezza.