Alassio: tre giorni di storia militare, l’organizzazione di Lorenzo Scarlata

162

Alassio, 9 Ottobre 2022 – Servizio e foto di Silvio Fasano
Un successo di tre giorni, dal 7 al 9 ottobre, nella città del Muretto che ha voluto ospitare, come evento turistico di fine estate, ben 45 Veicoli Militari d’Epoca provenienti da tutta la Liguria, il Piemonte e la Lombardia. Angelo Galtieri, vicesindaco e assessore al Turismo, ha così
dato soddisfazione ai sacrifici fatti da Lorenzo Scarlata di Cuneo per realizzare il
Raduno che ha portato ad Alassio molti appassionati collezionisti dell’International
Military Vehicles Collectors Club ( I.M.V.C.C.) con sede a Torino, di cui lo stesso
Scarlata è vicepresidente.


Oltre a partecipanti liguri, la parte del leone l’hanno fatta i collezionisti piemontesi
con una significativa partecipazione: quelli di Canale d’Alba, gli Alpini del “Doi” di
Costigliole d’Asti, il gruppo storico ANSMI di Verrua Savoia, Fiorenzo Vaccarino di
Asti, presentatosi prima in uniforme tedesca, poi in quella canadese.
E’ stata una “tre giorni” movimentata, che ha destato l’ entusiasmante curiosità di
molti turisti, accorsi in piazza del Comune ad Alassio per ammirare i mezzi , in gran
parte dell’esercito americano utilizzati durante la seconda guerra mondiale.
Jeep, camioncini, armi e divise che hanno fatto rivivere la fine del secondo conflitto con il sottofondo musicale dell’ orchestra di Glenn Miller (boogie woogie),
Il programma ha portato i partecipanti ad una sosta a Villanova d’Albenga dove
hanno fatto il punto per il percorso su strada asfaltata e sterrata per raggiungere
Stellanello, dove il sindaco Claudio Cavallo ha dato loro accoglienza e dove la Pro
Loco (presidente Lorenzo Cavallo) con il suo staff di volontari ha preparato per loro
un pasto che ha fatto onore alla cucina ligure.
Tornati ad Alassio, i veicoli hanno fatto bella mostram di sè anche in movimento,
sfilando per la città con partenza dal Muretto. L’Hotel Aida ha offerto
ospitalità nel suo ristorante con pranzi e cene prima del commiato.
Una “three days” indimenticabile, ben riuscita, grazie al sostegno del Comune di Alassio,
che ha gratificato gli appassionati sforzi organizzativi di Lorenzo Scarlata, coadiuvato
sul posto da “Ruote d’Epoca” di Augusto Zerbone.
Silvio Fasano